Promuovere il benessere e la resilienza in azienda con il modello PERMA

Benessere mentale: chi non desidera raggiungerlo? Eppure, la vita ci mette davanti a talmente tanti ostacoli, piccoli e grandi, da portarci a credere che questa sia un’impresa quasi impossibile. Ma se il trucco per sentirci bene fosse scegliere di concentrarci su attività e pensieri che aumentano le emozioni positive, anziché cercare solo di eliminare le fonti di malessere? Il modello PERMA identifica le 5 dimensioni che contribuiscono alla costruzione del benessere e della resilienza negli individui. E che possono essere applicate anche in ambito professionale.

teoria e consigli pratici!

Benessere e resilienza nella lista delle priorità HR

Che dipendenti felici siano dipendenti più soddisfatti e produttivi non è certo una novità. Ma di cosa hanno bisogno i professionisti per essere felici? Le necessità delle persone cambiano insieme al contesto, e se fino a qualche anno fa un buono stipendio era alla base della soddisfazione professionale di un individuo, oggi sono anche altri gli aspetti che fanno la differenza. In primis l’attenzione da parte dell’azienda al benessere psicofisico e alla salute mentale delle persone che ne fanno parte.

Ma come garantire la serenità degli individui, quando il mondo del lavoro li pone costantemente di fronte a cambiamenti e nuove sfide? La chiave è creare un ambiente in cui ciascuno sia libero di costruire la propria felicità, facendo spazio alle emozioni positive e lasciando che queste diventino una fonte di energia per superare con successo anche le inevitabili difficoltà che la vita professionale mette loro davanti. Per far questo, può essere molto utile prendere spunto dal modello PERMA di Martin Seligman.

Cos’è il modello PERMA?

Il modello PERMA è un modello teorizzato da Martin Seligman, padre della psicologia positiva, che delinea le caratteristiche di un individuo “fiorente”. In particolare, Seligman individua 5 componenti sulle quali lavorare in maniera volontaria per far fiorire il proprio benessere e ridurre ansia, stress e depressione: Positive emotions (emozioni positive), Engagement (impegno, coinvolgimento), Relationships (relazioni positive), Meaning (scopo, significato) e Accomplishment (realizzazione).

GLOBAL Blog Perma Model 2X

Poiché le 5 dimensioni sono indipendenti e misurate separatamente, ciascun individuo è libero di dedicare maggiori sforzi a una dimensione piuttosto che a un’altra, seguendo il proprio istinto e la propria propensione. Tuttavia, è importante tener presente che in molti casi le 5 aree tendono a contaminarsi positivamente a vicenda e possono collaborare alla costruzione di una individualità, ma anche di una comunità più felice.

I 5 pilastri del modello PERMA:

  • Positive emotions: le emozioni positivecome gioia, speranza, amore, gratitudine, soddisfazione, divertimento – sono alla base della motivazione intrinseca degli esseri umani. Riuscire a riconoscere, assaporare e integrare queste emozioni nella nostra vita è molto importante per migliorare la nostra attitudine verso di essa e rafforzare la resilienza.
  • Engagement: secondo Seligman, dovremmo aumentare il tempo che dedichiamo a tutte quelle attività o situazioni che ci coinvolgono talmente tanto da farci entrare in una sorta di “flusso” in cui lo spazio e il tempo sembrano fermarsi, lasciando spazio solo al momento presente.
  • Relationships: gli esseri umani hanno un profondo bisogno di socialità e connessione con il prossimo. La costruzione di relazioni stabili e positive ci rende più forti e più felici, e aumenta il senso di appartenenza e di protezione.
  • Meaning: che si tratti di fare volontariato, partecipare all’organizzazione di un evento o acquisire una nuova competenza per raggiungere un obiettivo, impegnare le nostre energie in attività che hanno un significato più grande è fonte di emozioni positive e ci aiuta a superare meglio le difficoltà.
  • Accomplishment: guardarsi indietro e sentirsi soddisfatti di aver raggiunto determinati risultati ci fa sentire più forti e sicuri. E, secondo Seligman, questa sensazione è ancor più intensa quando lavoriamo al raggiungimento di obiettivi intrinseci, come la crescita personale.

Il modello PERMA applicato al lavoro

Pur essendo dedicato alla fioritura individuale, il modello PERMA può essere utilizzato dalle aziende e dai relativi team HR per creare un ambiente professionale positivo, che aiuti a promuovere il benessere e incentivare la resilienza. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Crea terreno fertile per le emozioni positive. Sebbene si tratti di qualcosa di piuttosto soggettivo, le aziende hanno il potere di incentivare lo sviluppo di emozioni positive. Infatti, se i tuoi dipendenti apprezzeranno il tempo passato sul luogo di lavoro e trarranno beneficio da un ambiente professionale positivo, riusciranno anche ad affrontare le difficoltà con maggiore ottimismo e resilienza. A questo scopo, può essere utile incentivare lo scambio di apprezzamenti e feedback positivi tra colleghi, promuovere un buon bilanciamento tra lavoro e vita privata e creare occasioni di svago che permettano di ricaricare le energie.
  • Coltiva il talento personale. Affinché i tuoi collaboratori apprezzino appieno il proprio lavoro e si sentano coinvolti in ciò che fanno, è importante che siano liberi di seguire le proprie propensioni e sviluppare appieno il proprio talento. Pertanto, se offrirai loro l’opportunità di crescere e costruire un percorso professionale in linea con aspettative e desideri, avrai dipendenti più felici, appassionati e coinvolti. E non dimenticare di celebrare adeguatamente i successi dei tuoi colleghi! Aumenterai la fiducia verso se stessi e la lealtà verso l’organizzazione.
  • Incentiva le relazioni positive. Legami sociali forti contribuiscono alla salute fisica e mentale di tutti noi. In ambito professionale, la costruzione di rapporti interpersonali positivi è importante per creare un senso di appartenenza, migliorare la gestione dello stress e aumentare la produttività. Pertanto, il compito del team HR di ciascuna azienda deve essere quello di facilitare le interazioni tra colleghi e promuovere una sana cultura basata sul rispetto e sull'inclusività. Ma non solo. È importante anche creare occasioni di socialità al di fuori dell’ambito strettamente professionale, con attività di team building che coinvolgano l’intera azienda o piccoli momenti di decompressione dedicati ai singoli gruppi. Ad esempio, perché non organizzare un aperitivo di team, o provare uno degli Allenamenti di GoodHabitz?
  • Condividi e coinvolgi. Sapere che le nostre azioni quotidiane contribuiscono a qualcosa di più grande ci fa sentire più motivati e connessi. E questo vale anche e soprattutto sul lavoro. Quindi, assicurati che i tuoi collaboratori siano sempre informati sui progetti portati avanti dall’azienda e consapevoli di come il loro lavoro aiuti a raggiungere gli obiettivi prefissati. In questo modo, si sentiranno più coinvolti e attribuiranno un significato più profondo al lavoro che svolgono ogni giorno. Inoltre, promuovi attività di responsabilità sociale e ambientale nella tua azienda. Puoi iniziare consigliando il corso di Sostenibilità di GoodHabitz!
  • Collega valori e obiettivi. Raggiungere gli obiettivi prefissati ci fa sentire bene, ma per far sì che i tuoi collaboratori siano felici lungo tutto il processo è importante che credano in ciò che fanno e sentano di poter davvero fare la differenza. A questo proposito, è compito di Manager e responsabili HR riconoscere e valorizzare le potenzialità dei propri dipendenti, e quindi sviluppare percorsi professionali in accordo con i valori e le aspirazioni di ciascuno. Per semplificare questo processo, puoi servirti del Piano d’azione personale di GoodHabitz, disponibile su Promo Studio: utilizzalo per individuare i punti di forza e le aree di crescita di ciascuno dei tuoi collaboratori e per disegnare insieme a ognuno di loro il proprio percorso di sviluppo ideale.

Collaborare per la costruzione del benessere

Il benessere aziendale non può essere considerato un obiettivo da perseguire, raggiungere e poi depennare dalla lista delle cose da fare. Al contrario, si tratta di un processo costante e sempre soggetto a modifiche e adattamenti. Ma non solo: è anche un processo condiviso, in cui ognuno degli interessati deve contribuire per la propria parte. Pertanto, se è vero che il team HR può e deve mettere in campo una serie di azioni – come quelle suggerite dal modello PERMAvolte alla creazione di una cultura aziendale attenta al benessere psicofisico, è altrettanto importante che i manager e gli stessi dipendenti diano il proprio apporto. I primi, assicurandosi che il proprio stile di leadership sia adeguato rispetto alle necessità di un mondo del lavoro sempre più dinamico, digitale e complesso; i secondi, prendendosi cura della propria salute, riconoscendo e valorizzando i propri punti di forza e continuando a sviluppare nuove competenze che li facciano sentire più forti, felici e soddisfatti.

Seguendo il modello PERMA di Seligman e incoraggiando tutti a dare il meglio di sé nella costruzione un ambiente positivo, le aziende riusciranno a garantire il benessere dei propri collaboratori e li aiuteranno a diventare più resilienti e superare con successo le future sfide del mondo del lavoro.

Vuoi ricevere gli articoli di GoodHabitz
direttamente nella tua casella di posta?

Saremo felici di inviarteli! Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai articoli freschi di pubblicazione.